Quali sono gli importi da pagare per l’utilizzo dei dispositivi radio PMR446 in Italia ?

  1. Home
  2. Knowledge Base
  3. Data comm
  4. Quali sono gli importi da pagare per l’utilizzo dei dispositivi radio PMR446 in Italia ?

L’utilizzo dei dispositivi radio PMR446 in Italia è soggetto ad autorizzazione generale ed al pagamento di un contributo come indicato a seguito.

  • Soggetti privati privi di partita IVA

    Contributo annuo pari a 12€, indipendente dal numero di apparati installati

  • Soggetti con Partita IVA

    • Contributo per istruttoria

      € 20 per ogni domanda fino a 5 apparati
      € 40 per ogni domanda fino a 15 apparati
      € 100 per ogni domanda superiore a 15 apparati

    • Contributo per vigilanza e mantenimento

      € 30 per utilizzo fino a 10 apparati
      € 100 per utilizzo fino a 100 apparati
      € 200 per utilizzo oltre i 100 apparati

Le domande per l’autorizzazione generale (allegato 19) ed i pagamenti devono essere inviati agli ispettorati territoriali di competenza (consultare la lista all’indirizzo http://www.urpcomunicazioni.it/ispettorati.htm).

Dopo un periodo massimo di 60 giorni l’ispettorato verifica la sussistenza o meno dei requisiti richiesti e comunica il divieto di prosecuzione dell’attività (silenzio-assenso).

Allegato 19 – Dichiarazione per l’impianto e l’esercizio di dispositivi di cui all’art. 107, C. 10 scaricabile da qua.

Ti è stato utile questo articolo ?

Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2017