Utilizzare Sonoff RF Bridge 433 come gateway RF

» Home » Article » Utilizzare Sonoff RF Bridge 433 come gateway RF
  1. Home
  2. Knowledge Base
  3. Controllori SlimLine
  4. Applicazioni
  5. Utilizzare Sonoff RF Bridge 433 come gateway RF

Nell’articolo dedicato alla gestione domotica in RF433 abbiamo visto come sia possibile utilizzare un semplice ricevitore RF connesso ad un sistema SlimLine per ricevere sensori in radiofrequenza. Ma se occorre eseguire dei comandi utilizzando attuatori in radiofrequenza (Il web offre moltissimi prodotti a costi contenuti) è necessario utilizzare un trasmettitore in RF. In questo articolo vediamo come modificare il programma del RF Bridge per realizzare un gateway WiFi to RF433 (Vedi progetto su GitHub).

Proprio per soddisfare le due esigenze ho utilizzato il dispositivo RF Bridge 433 della Sonoff. Eccone le caratteristiche:

Power Supply: Micro USB 5V
Supported Radio: 433MHz RF
Supports fixed code: PT2260, PT2262, PT2264, EV1527, etc.
Wireless Standard: WiFi 2.4GHz
Dimension: 62*62*20(mm)

Il prodotto è programmabile utilizzando l’IDE di Arduino, vi rimando a questo articolo per i dettagli sulla configurazione.

Per FLASHare il modulo occorre aprirlo e connettersi in seriale (Livello TTL 3 volt), ho utilizzato un convertitore USB/Seriale (ATC-810) abbinato ad un convertritore RS232/TTL (ATC-102). Ma potete utilizzare un qualsiasi convertitore con uscita seriale TTL. Il modulo và alimentato dal suo connettore microUSB (Si può utilizzare qualsiasi alimentatore per smartphone con uscita 5Vdc).

Per la programmazione dovete spostare lo switch che collega la seriale del processore ESP286 alla sezione RF ed accendere il modulo con il pulsante premuto. Lo switch và poi riposizionato per l’utilizzo.

Nel programma del RFBridge ho definito tutti i parametri di configurazione quindi occorre modificare le definizioni in base alla propria configurazione di rete. Ho attivato un server in ascolto sulla porta 1000.

const char* SSID=”Your SSID”; //Name of your network (SSID)
const char* Password=”Password”; //WiFi password
IPAddress IP(192,168,0,183); //Node static

Accendendo il modulo se si connette correttamente alla rete WiFi sarà possibile eseguire un ping sullo stesso. Connettendosi in telnet (Esempio con il nostro programma Toolly), sarà possibile inviare i comandi gestiti.

Comandi gestiti

Il programma è un dimostrativo quindi ho provveduto a gestire solo un ridotto set di comandi, eccone l’elenco.

Status:Ritorna lo stato del sistema.
Sensor: Ritorna il codice RF acquisito.
RFOut: Invia il codice RF indicato.

Blocco funzione RFBridgeInterface

Per l’ambiente  di sviluppo LogicLab ho sviluppato un FB per poter gestire con l’RFBridge i comandi Telnet da un modulo CPU SlimLine, naturalmente lo SlimLine deve essere connesso alla stessa rete WiFi del bridge.

Il FB provvede ad inviare ciclicamente il comando Status ritornando in uscita lo stato acquisito. Se il bridge ha ricevuto un codice RF il codice ricevuto è presentato in uscita. Attivando il comando CSend è possibile inviare il codice RF definito.

Copiando come nell’esempio a lato il codice ricevuto nel codice da trasmettere è possibile clonare un telecomando.

Ti è stato utile questo articolo ?