Considerazioni sulle reti WiFi

Home / Knowledge Base / Generali / Considerazioni sulle reti WiFi

Con l'avvento dei dispositivi mobili sempre più abitazioni ed uffici si stanno spostando a reti WiFi per fornire connettività di rete. Nel realizzare una rete WiFi non è sufficente fornire connessioni per tutti gli utenti ma occorre verificare anche l'area di copertura e il sovrapponimento dei canali.  La trasmissione WiFi utilizza lo standard 802.11, le specifiche come 802.11b,  802.11g, 802.11n sono utilizzate sulle bande a 2.4GHz la 802.11ac è utilizzata sulla banda a 5GHz.

Potenza del segnale WiFi

La potenza del segnale WiFi in tutta l'area di copertura ne influenza la fruizione da parte dell'utente, prima di addentrarci nella definizione della potenza adatta in base agli utilizzi dell'utente vediamo come la potenza del segnale WiFi viene misurata.

L'unità di misura utilizzata per indicare la potenza del segnale è con il dBm, che stà ad indicare i decibel relativi al milliwatt ed è espresso in numeri negativi da 0 a -100. Pertanto, un segnale di -40dBm è più potente di un segnale a -80dBm. La scala dBm è logaritmica, il che significa che i cambiamente del segnale non scalano in maniera graduale. Su questa scala una differenza di 3 dBm porta al raddoppiamento o dimezzamenteo della potenza precedente del segnale.

I livelli di rumore di fondo che possono influenzare la performance della rete WiFi sono anch'essi espressi in dBm, nel caso dei livelli di rumore. Pertanto un rumore di -80dBm è più grande di un rumore a -90dBm.

Per determinare la potenza del segnale WiFi sono disponibili varie applicazioni sia per PC che per smartphone ad esempio NetSpot, ma ve ne sono moltissime altre. Di seguito una tabella con la potenza minima di segnale per utilizzare una rete WiFi.

Potenza Segnale Qualità segnale Utilizzi
-30 dBm Eccellente Questo è il massimo segnale raggiungibile e sarà appropriato per ogni utilizzo
-50 dBm Eccellente Questo segnale è adatto a tutti gli utilizzi
-65 dBm Molto buono Raccomandato per supportare smartphone e tablet
-67 dBm Molto buono Sufficientemente buono da supportare voice over IP e streaming video
-70 dBm Accettabile Minimo richiesto per una connessione che consenta di navigare e scambiare email
-80 dBm Cattiva Garantisce connettività di base ma non è affidabile
-90 dBm Molto cattiva Principalmente rumore che inibisce tutte le funzionalità
-100 dBm Pessima Rumore totale, impossibile comunicare

Migliorare la potenza del segnale

Vi sono moltissimi fattori che hanno un impatto sulla potenza del segnale WiFi. in generale:

  • Posizione dell'access point, posizionare l'access point il più in alto possibile, posizionandolo sul pavimento o su mensole basse si ridurrà la sua capacità di irradiare il segnale. Posizionarlo in una posizione centrale rispetto agli utenti in questo modo si avrà una migliore copertura WiFi riducendo le perdite di segnale dovute alla distanza con l'utente.
  • Interferenze da altri dispositivi, microonde, telefoni cordless, altri access point possono utilizzare le stesse bande di frequenza del tuo access point e contribuire al rumore di fondo che influenza il livello del segnale.
  • Muri e soffitti, il miglior segnale WiFi si otterrà se i dispositivi che si connettono all'access point hanno una linea d'aria libera verso di esso, i segnali che viaggiano attraverso muri e soffitti ne verranno influenzati negativamente.

Ti è stato utile questo articolo ?