Remotare su ethernet linea seriale RS232/RS422/RS485

» Home » Article » Remotare su ethernet linea seriale RS232/RS422/RS485
  1. Home
  2. Knowledge Base
  3. Convertitori di interfaccia
  4. Remotare su ethernet linea seriale RS232/RS422/RS485

Utilizzando i convertitori ethernet-seriale, è possibile remotare su rete ethernet una qualunque linea seriale RS232, RS422 o RS485. Per realizzare questa funzione è necessario disporre di due convertitori, uno configurato come TCP server e l’altro configurato come TCP client. Vediamo come sia possibile configurare i due dispositivi.

  1. Connettere alla rete ethernet un solo dispositivo alla volta, se sulla stessa rete esistono altri dispositivi già connessi occorre conoscerne l’indirizzo MAC al fine di poter identificare con certezza il nuovo dispositivo. Nel caso non si conosca l’indirizzo MAC è preferibile disconnetterli.
  2. Eseguire su di un PC il programma di setup ETM. Il programma è un eseguibile e non richiede alcuna installazione.
  3. Il programma identificherà il dispositivo, ed a questo punto sarà possibile impostare l’indirizzo IP ed il subnet mask desiderati. Eseguire l’operazione per entrambi i dispositivi, utilizzando per ognuno di essi un IP diverso (Figura 1).
  4. Ora utilizzando un normale browser, es. Internet explorer, sarà possibile accedere al dispositivo semplicemente digitandone l’indirizzo IP relativo.
  5. Sul browser verrà visualizzata la pagina di richiesta login (Figura 2). Di default il dispositivo non ha alcuna password impostata, pertanto agendo sul tasto login verrà visualizzata la pagina di configurazione.
  6. I due dispositivi andranno configurati uno come TCP server (Figura 3) e l’altro come TCP client (Figura 4).
    [ht_message mstyle=”danger” title=”Attenzione !” show_icon=”true” id=”” class=”” style=”” ]occorre definire lo stesso device ID per entrambi i dispositivi.[/ht_message]
  7. Ora i due dispositivi sono configurati, e sarà possibile scambiare informazioni tra le loro due linee seriali utilizzando la rete ethernet.
Figura 1 Figura 2 Figura 3 Figura 4

Ti è stato utile questo articolo ?