Differenze tra i diversi convertitori da RS232 a RS485

Attenzione !I messaggi sul forum potrebbero essere modificati dal nostro staff. La data e l'ora dei messaggi potrebbe non essere quella di invio ma quella di moderazione da parte dello staff. Grazie per l'attenzione.

Home Forum Convertitori di interfaccia Differenze tra i diversi convertitori da RS232 a RS485

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • #34926
    Sergio Bertana
    Amministratore del forum

    Ricevo spesso la domanda sulle differenze tra i diversi convertitori da RS232 a RS485 da noi distribuiti. Al momento attuale distribuiamo 3 modelli di convertitori ATC-105, ATC-108N e TRP-C06. Vediamo le caretteristiche comuni a tutti i 3 modelli:

    Porta RS232 e linea RS485 isolate tra loro 3000Vdc.
    Protezione integrata dalle cariche elettrostatiche fino a 15KV.
    Modalità commutazione linea RS485 automatica (Funzionano solo con 3 fili Rx, Tx e GND).
    Auto Baud Rate per determinazione automatica velocità e formato di trasmissione fino a 115Kbps.
    Supporto di tutti i formati a 7 e 8 bit, con 1 o 2 bit di stop, con parità o senza.
    LED per la visualizzazione dell’attività del convertitore.

    Differenze sostanziali vi sono tra il modello ATC-105 che è un modello economico e gli atri due. L’ATC-105 non utilizza un convertitore DC/DC (Come gli altri due) per l’alimentazione della parte in RS232, ma deriva l’alimentazione dai segnali Rx/Tx della stessa porta RS232, e questo porta ad avere i livelli dei segnali RS232 più bassi rispetto agli altri.

    #36589
    Sergio Bertana
    Amministratore del forum

    In merito al livello dei segnali RS232 riporto le caratteristiche di tensione richieste dallo standard EIA RS-232 sui segnali, che sono:

    Mark: Compresi tra -3 e -15 V;
    Space: Compresi tra +3 e +15 V;
    Incertezza: Compresi tra -3 e +3 V;

    Come visto precedentemente i convertitori che distribuiamo hanno livelli di tensione sulla RS232 diversi. Tutti i livelli sono in accordo alle specifiche EIA, ma nel modello ATC-105 vista la particolarità del suo circuito di alimentazione (Derivato dai segnali Rx/Tx della RS232) sono molto vicini ai limiti inferiori della specifica.

    Per chiarezza e per permettere di verificare la compatibilità dei livelli di tensione dei segnali RS232 in uscita dai diversi convertitori, riporto una rilevazione oscillografica degli stessi.

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.